Fonera Si, Fonera.. No!?

Fonera 2100, 2200, 2.0g, 2.0n

Non sono contento della piega che da un po di tempo a questa parte fon sta prendendo. Hanno impiegato molti sforzi a sviluppare dei plugin per megaupload, picasa, facebook, twitter, rapidshare ecc. che non sono così fondamentali come la stabilità del router, né sono così importanti da essere installati di default e senza possibilità di rimuoverli dalla fonera.

Inoltre continuano a non dare troppo peso alle richieste degli utenti sia in termini di hardware che in termini di software. Chi non vuole sulla propria fonera tutte le opzioni che il mod freelan fornisce?

Quando la fonera 2.0g era in fase beta si chiedeva alla fon un router con 64mb di ram e il supporto alla tecnologia wifi n (tra le tante necessità queste almeno erano le più richieste). Adesso esiste ed è il nuovo router fonera 2.0n, si ma a che prezzo? Hanno ritirato dal mercato la “vecchia” fonera 2.0g e mandato una mail ai possessori di quest’ultima per incentivare l’acquisto della nuova macchina a prezzo scontato. Intanto i miei fonera si impilano uno sopra l’altro…

Sembra che si siano accorti che 32mb di ram erano troppo pochi per far girare tutte quelle applicazioni sulla fonera figuriamoci un client torrent. Nel frattempo ho sempre difficoltà ad accedere alla WebGui della fonera lato wan  obbligandomi ad riavviare firefox o peggio la fonera stessa (che impiega soli 5 minuti per rimettersi on-line).

Non tocchiamo nemmeno l’argomento del transfer-rate in ftp dal pc all’hard disk collegato alla fonera: semplicemente ridicolo. Ho un nas della LaCie che 10 volte più veloce!

Piuttosto che creare un nuovo router ora non potevano fin da subito progettare questo senza passare dallo step (fallito) della fonera 2.0g?

La nuova fonera 2.0n nonostante abbia uno switch di 4 porte queste non sono gigalan e le sue due antenne sono fisse, non so voi ma l’idea delle antenne fisse mi rabbrividisce. Ho diverse antenne wifi di varia portata da 2db a 16db che non potrei usare con questo router.

Spero che migliorino il supporto software per bene altrimenti a fare un fis init -f e mettere su OpenWrt non ci vuole poi molto…”soli” 30 minuti (almeno per le vecchie fonere, 3-5 minuti per la nuova). 👿

Casa dolce casa?!

Home not sweet homeMolto tempo che non scrivo… anche troppo..
Vedrò di dare alcuni ragguagli veloci su come mi è andata la vita in questo ultimo mese…
Sono sotto esami, quindi poco tempo per fare qualsiasi altra cosa al di fuori dello studio.
Nel frattempo ho passato una settimana al freddo e senza acqua calda a causa della caldaia rotta.
Ma dato che le noie non vengono mai da sole dopo la caldaia ci ha pensato la lavatrice ad abbandonarmi.
Mi chiedo come si può uscire interagire con le persone se per una settimana non si è potuti fare la doccia e nella successiva cominciavano a scarseggiare gli indumenti puliti!!! 👿
A forza di profumo e deodorante mi sentivo un francese !! (Questa qui se non l’avete capita mandatemi un commento che vedrò  di spiegarvela) 😈

Al solito bisogna fare la voce grossa col proprietario di casa per avere finalmente i servizi basilari. Meglio non pensare a quanto si prende di affitto al mese perché altrimenti lo mando a quel paese… Bha.

Casa dolce casa?! Si ma solo la propria!
Ps. Il prossimo post lo prometto avrà dei contenuti un po più seri.

Giornata “Si”… Giornata “No”…

Atom BombIeri ho avuto una giornata da dimenticare… A volte capita che ti vadano le cose storte e l’unica cosa che vuoi fare è obliare il più rapidamente possibile il ricordo di un evento o di una serie di molteplici eventi…
Vengo al dunque, dopo mesi di studio su una materia, ieri è arrivato il momento della verifica…

Con quattro ore di sonno sulle spalle, 32° gradi di temperatura esterna e con il 80% di umidità mi sono accinto a sostenere un esame. Sono arrivato in facoltà, sudato a mollo, alle 14 meno un quarto, un ottimo orario per fare un esame.. 🙁
La classe si trova ma è vuota.. anomalo.. hanno spostato la sede d’esame… chiedo in portineria… aula A1.. ok.
Prendo il foglio con i due quesiti, penna, libretto e fogli bianchi, leggo il testo del primo esercizio: 11 punti, fattibile. Do una rapida occhiata al testo del secondo esercizio: 19 punti.. mi sento completamente spiazzato..
Il numero di punti minimo da totalizzare per essere ammesso all’esame orale è 14, va da se che qualcosa del secondo esercizio deve esser fatta..
Non so quanto tempo ho a disposizione.. 1h e 30 min forse 2h.. Svolgo il primo esercizio nei primi 15-20 minuti.. Ne avevo fatti parecchi e mi sentivo sicuro su quella tipologia di esercizio quindi sono andato spedito.
Avete idea di che cosa può essere vedere trascorre il tempo senza riuscire a venire a capo di un esercizio? Solo stress, nervi e frustrazione.
Molti ragazzi abbandonano l’esame senza consegnare, nel giro di 30 minuti il numero degli studenti in aula è dimezzato..
Nel frattempo il professore va interrogando studenti che avevano sostenuto l’appello precedente.. Domande facili, sempre uguali.. con un pò di furbizia ascolti l’orale dei ragazzi prima di te e capisci cosa ti chiederà il professore, lo ripassi per esser più sicuro e sei tranquillo..
Solo che io devo fare lo scritto.. non l’orale!!!
I ragazzi non riescono a rispondere, girano attorno alla risposta, ciò nonostante, a colpi di pedate sul sedere, passano l’esame.. Li invidio, sono in grado di rispondere senza difficoltà alle domande che il professore gli sta ponendo ma sono bloccato da un esercizio di 19 punti che non mi lascia scampo.
Svolgo alcune cose dell’esercizio, finisce il tempo, consegno, scendo nel cortile della facoltà, mi butto per terra, sto così per mezzora, poi trovo il coraggio di chiamare casa. Lunga conversazione con mia madre che mi rinfranca e mi rassicura.. Sono a pezzi.. non riesco a camminare per il poco sonno e la fame che ho.. con fatica raggiungo casa e collasso nel letto.

Dormo dalle sei del pomeriggio fino alle dieci di sera, perché svegliato dalla telefonata di mio padre.. Svegliandomi mi accorgo che, nella posizione in cui stavo dormendo, la circolazione al braccio è praticamente bloccata e mi ritrovo con la spiacevole sensazione di avere un arto completamente anestetizzato.. SHIT!
Converso con mio padre, mi trova distrutto e si preoccupa, cerco di rincuorarlo ma non ci riesco molto bene… il mio coinquilino mi chiede se voglio mangiare.. e cosi mangio con lui.. poi ci guardiamo un film, un action movie, di quelli che richiedono 4 massimo 5 neuroni per essere seguiti.. La cosa mi sta bene perché sono troppo stanco per un film impegnativo..
Anche lui oggi ha sostenuto un esame ed è nelle stesse mie condizioni; esame di lingua spagnola: superato.
A film finito, cercando di dimenticare questa giornata di merda, crollo di nuovo nel letto.
Al momento in cui sto scrivendo non so ancora se sono stato ammesso all’orale..

Ieri è stata una giornata “SI” per una mia cara amica di Trapani che si è sposata.. Ci conosciamo da nove anni, ho cercato di rintracciarla per farle gli auguri ma è chieder troppo cercare di trovare qualcuno della sua famiglia che risponda al telefonino… che squilla a vuoto e poi si spegne miseramente…